fbpx

La recente legge n. 120/2020, che ha convertito in legge il c.d. Decreto Semplificazioni “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitali”, ha apportato una serie di importanti modifiche che coinvolgono più aspetti, introducendo nuove regole del codice della strada. Di seguito le novità più significative .

MODIFICHE ALLA VIABILITA’: LE STRADE URBANE CICLABILI, LE CORSIE CICLABILI E LA ZONA SCOLASTICA

In primo luogo, nella classificazione delle strade, sono state introdotte le strade urbane ciclabili, ossia strade urbane ad un’unica carreggiata, con banchine e marciapiedi, in cui il limite di velocità è fissato a 30km/h, con un’apposita segnaletica stradale verticale ed orizzontale. In questa carreggiata avranno la precedenza i velocipedi.

Accanto alle strade urbane ciclabili, sono state inserite le corsie ciclabili: una parte longitudinale della carreggiata, solitamente posta sul lato destro, la quale consentirà la circolazione sulle strade dei velocipedi nello stesso senso di marcia degli altri veicoli. Tali corsie potranno eccezionalmente essere utilizzate anche da altri veicoli, qualora la dimensione della carreggiata non sia idonea all’uso esclusivo da parte dei velocipedi, ma, in tal caso, vi sarà un’apposita segnaletica con striscia bianca discontinua. Nelle strade urbane ciclabili, la corsia ciclabile potrà essere posta anche sul lato sinistro della carreggiata, creando così un doppio senso di marcia.
Di nuova introduzione risulta essere anche la zona scolastica: quest’ultima è individuata nella zona in prossimità degli edifici ad uso scolastico, al fine di garantire uno spazio maggiormente sicuro per i pedoni e per l’ambiente. Tale zona sarà delimitata da appositi segnali di inizio e di fine.

 

NUOVI POTERI DEL SINDACO: SANZIONI E VIABILITA’

Il sindaco, con apposita ordinanza, può dunque stabilire che nelle zone a limite 30km/h, ovvero nelle zone a traffico limitato, i velocipedi possano circolare anche in senso opposto rispetto agli altri veicoli, mediante l’utilizzo delle strade urbane ciclabili con corsie a doppio senso di marcia.

Inoltre il Sindaco può stabilire che nelle zone scolastiche urbane la circolazione possa essere limitata o addirittura esclusa, in orari e con modalità definiti tramite ordinanza. Tali limitazioni non si applicheranno ai mezzi atti al trasporto degli alunni.

Del tutto nuovo risulta essere l’art. 12bis della legge 120/2020: il sindaco, con apposito provvedimento, può conferire a dipendenti comunali, o delle società private e pubbliche esercenti gestione della sosta di superficie, o ai dipendenti delle aziende municipalizzate o delle imprese addette alla raccolta dei rifiuti urbani e alla pulizia delle strade le funzioni di prevenzione e accertamento di tutte le violazioni in materia di sosta o di fermata. Lo stesso potere può essere conferito anche al personale ispettivo delle aziende esercenti il trasporto pubblico di persone.

Da ultimo è previsto che il prefetto, con decreto, potrà autorizzare il posizionamento di autovelox finalizzati al rilevamento a distanza delle infrazioni: non saranno più dunque presenti solamente in strade extraurbane secondarie e extraurbane principali e sulle strade di scorrimento. Sarà possibile installare i nuovi rilevatori anche sulle strade urbane di quartiere e sulle strade locali.

 

PROROGHE PER REVISIONI DEGLI AUTOVEICOLI

A causa dell’emergenza sanitaria Covid19, sono prorogati i termini di scadenza per i veicoli da sottoporre a revisione, con le seguenti scadenze:

  • Coloro i quali avevano scadenza entro il 31/07 possono circolare fino in data 31/10/2020;
  • Con scadenza il 30/09 si può circolare fino al 31/12/2020;
  • Con scadenza il 31/12/2020, si può circolare fino al 28/02/2021.

 

****

Lo Studio rimane a disposizione per qualsiasi chiarimento occorresse.

Per conoscere i servizi che si offrono, di seguito il link alla pagina relativa al diritto assicurativo.